Quinto della Pensione

CHE COS’È?

La Cessione del Quinto della Pensione è una forma di prestito personale che viene rimborsata mediante la cessione “pro solvendo” alla Banca di una quota sino ad un massimo di un quinto della pensione.
La Cessione è “pro solvendo” in quanto il cliente risponde dell’eventuale inadempienza dell’ente pensionistico.
Il prestito con la Cessione del Quinto è la soluzione pensata per i pensionati che hanno la possibilità di richiedere un finanziamento da rimborsare con trattenuta della rata mensile direttamente dalla pensione, senza quindi doversi preoccupare delle varie scadenze.
La rata non può mai essere superiore ad un quinto della pensione.

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE PRINCIPALI?

IBL Banca aderisce alla Convenzione INPS garantendo ai pensionati le speciali agevolazioni previste per richieste di prestiti con Cessione del Quinto della pensione:

  • tassi di interesse contenuti, condizioni più favorevoli, istruttoria semplificata;
  • la rata e il tasso sono fissi;
  • non occorre fornire motivazioni per la richiesta del prestito e basta la firma singola;
  • la durata del prestito può andare da 24 mesi fino a 120 mesi;
  • erogazione diretta;
  • coperture assicurative per garantire maggiore sicurezza e protezione;
  • rinnovo anticipato consentito;
  • possibilità di estinzione anticipata, con recupero degli interessi non maturati.

CHI PUÒ ACCEDERE AL PRESTITO PERSONALE DI IBL BANCA?

Il prestito con Cessione del Quinto della pensione è dedicato ai titolari di pensioni erogate da INPS, INPS ex INPDAP e altri enti, anche coloro che hanno già altri prestiti o che hanno avuto disguidi bancari.

Chi ha già in corso una Cessione del Quinto può rinnovarla anticipatamente. In questo caso vengono recuperati gli interessi non maturati. IBL Banca provvede a richiedere il conto di anticipata estinzione del finanziamento in corso e a liquidare la controparte finanziaria con bonifico o assegno.

PERCHÈ SCEGLIERE IL PRESTITO PERSONALE IBL?

Tra i benefici per i pensionati:

  • contenimento dei tassi di interesse;
  • condizioni più favorevoli rispetto a quelle di mercato;
  • trasparenza e maggiori tutele;
  • non ci sono spese di intermediazione:
  • procedura di istruttoria semplificata con la consulenza diretta dei consulenti IBL.

Tra i vantaggi, il servizio offerto dal personale IBL che raccoglie i dati durante l’incontro e può verificare e avviare in tempo reale l’istruttoria della pratica grazie al collegamento online con l’INPS.

Documento di identità e codice fiscale; ultimi 2 Cedolini pensione, CUD e certificato di pensione (quest’ultimo rilasciato dall’’Ente Pensionistico).
Detti documenti sono necessari anche ai fini della formulazione da parte della Banca del documento denominato ”Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori”
Nel corso dell’istruttoria potrà essere richiesta dalla Banca ulteriore documentazione ritenuta necessaria.

La rata di rimborso è mensile e viene trattenuta su ogni busta paga mensile direttamente dall’Ente Pensionistico che provvede a sua volta a riversarla alla Banca.

L’importo della rata e la durata del prestito sono scelti dal Cliente, ma la Rata di rimborso non può essere superiore ad un quinto della pensione mensile netta.
Il prestito dovrà avere una durata minima di 24 mesi e una durata massima di 120 mesi.

Il tasso di interesse è fisso per tutta la durata del prestito e il piano di ammortamento è a rata costante.

La polizza Rischio Vita garantisce il mancato adempimento dell’obbligazione di rimborso del prestito da parte del Cliente in caso di decesso avvenuto prima della naturale scadenza del finanziamento.
In caso di pagamento del sinistro la compagnia assicurativa non ha diritto alla rivalsa nei confronti degli eredi del Cliente di quanto liquidato alla Banca.
Il Cliente è tenuto a rilasciare in sede di istruttoria del prestito apposite dichiarazioni sul suo stato di salute.

Si, tuttavia l’estinzione del prestito per rinnovo con una nuova operazione di cessione del quinto non può essere effettuata prima che siano scaduti i due quinti della durata originaria del prestito.
Il rinnovo comporta la concessione di un nuovo prestito la cui approvazione rimane in ogni caso rimessa all’attività istruttoria insindacabile della Banca.

Il contratto di prestito si considera concluso con la sottoscrizione dello stesso da parte della Banca.
L’efficacia del contratto e quindi la concessione del prestito, è infatti subordinata, a giudizio insindacabile della Banca, alla consegna da parte del Cliente di tutti gli atti o documenti necessari per il rilascio e per la validità delle garanzie assicurative richieste dalla legge e all’accettazione incondizionata da parte dell’Ente Previdenziale che eroga la pensione degli obblighi imposti a proprio carico dalla legge stessa (effettuazione delle trattenute mensili ecc.).
L’erogazione del prestito ossia l’effettiva liquidazione della somma finanziata avverrà entro i 10 giorni successivi alla data di concessione

Come possiamo aiutarti?

Contattaci e ti aiuteremo a trovare il prodotto più adatto alle tue esigenze